Tech

Bixby, l’assistente vocale dei proossimi Galaxy: così Samsung sfida Apple e Siri

March 20, 2017

SI CHIAMA BIXBY, è il nuovo assistente vocale di Samsung, è stato annunciato ufficialmente. L’azienda sudcoreana, a nove giorni dalla presentazione del Galaxy S8, ha rotto gli indugi. L’esistenza di questo progetto è stata anticipata più volte in diverse indiscrezioni, ed oggi è stato coronato uno sviluppo durato anni.

Samsung ha infatti lavorato alacremente per sviluppare la concezione odierna di intelligenza artificiale e deep learning (apprendimento automatico). Il risultato è un assistente vocale come Bixby, il cui funzionamento è basato su tre concetti fondamentali, così come descritti dall’azienda sudcoreana: completezza, consapevolezza del contesto e tolleranza cognitiva.

S-Voice-SamsungS-Voice, attuale assistente vocale Samsung
All’interno delle applicazioni che saranno compatibili, Bixby sarà in grado di poter eseguire ogni tipo di operazione già supportata dall’app specifica. Un netto passo avanti rispetto agli attuali assistenti vocali i cui comandi, nei vari applicativi, sono limitati a specifiche funzioni. In tal senso il concetto di completezza nell’interazione.

Bixby potrà inoltre comprendere eventuali comandi parziali o incompleti forniti dall’utente. Anche in questo caso, un vero e proprio step evolutivo rispetto alla situazione attuale, dove solitamente l’utilizzo degli assistenti vocali è quasi vincolato a frasi standard da pronunciare per poter far eseguire una determinata azione. Il concetto della tolleranza cognitiva, appunto.

Infine gli utenti potranno richiamare Bixby in qualsiasi momento, e quest’ultimo sarà in grado di adattarsi automaticamente al contesto, al fine di poter attivare conseguentemente una funzionalità specifica. Dovrebbe dunque sparire la logica di dover fornire necessariamente l’input all’assistente vocale, da cui la consapevolezza del contesto.

Source link

You Might Also Like